Il personale precario della scuola, sia Docente che Ata, in servizio da almeno tre anni, anche non continuativi, con contratto a tempo determinato, può impugnare  il contratto a termine per chiedere il diritto all’assunzione  a tempo indeterminato (Collegato Lavoro L. 183/2010) e/o al mancato riconoscimento economico spettante in base all'anzianità maturata in forza dei pregressi rapporti a termine.

 Il termine ultimo per l’impugnazione dei contratti a tempo determinato è il 23 gennaio c.a.

Per la procedura dell'impugnazione invitiamo il personale docente e ATA a recarsi presso le nostre sedi sindacali.

Documentazione necessaria: contratti di lavoro o certificati di servizio, cedolino di stipendio, documento di identità, codice fiscale.